Italia, Grecia, Siena e i tiranni

Paolo Cesarini fu giornalista, scrittore. Se vogliamo, e non che a lui interessasse essere definito così, intellettuale.

Fu soprattutto senese, della Contrada della Tartuca.

Riprenderne gli scritti può essere difficoltoso (per la reperibilità) ma utile, specie in questi giorni di parallelismi e rievocazioni.

Il maggio scorso fu pubblicato, grazie alla Fondazione Bilenchi, un quaderno diaristico scritto fra Italia e Grecia (i riferimenti sono QUI).

Sulle bancarelle dei libri fuori commercio, fuori catalogo, fuori di tutto, cercate l’eloquente Italiani Cacciate il Tiranno. Che poi saremmo noi stessi.

italianicacciateiltiranno